LAMPADINE A INCANDESCENZA

Lampadine ad incandescenza (le classiche da sempre in uso nelle nostre case) sono quelle che funzionano attraverso il passaggio di corrente elettrica in un filamento interno molto sottile che si riscalda fino a che non arriva a generare la luce. Ne esistono di diversi tipi e voltaggi, in base alla tipologia di lampada o lampadario che vanno a completare.
Le lampadine ad incandescenza sono destinate ad essere gradualmente eliminate dal mercato secondo una normativa della Comunità Europea in favore delle più economiche e luminose lampadine a Led.
Hanno una luminosità pari a circa 10-15 lumen per ogni watt. 

Partono da un prezzo minimo di 0,60€ fino ad arrivare anche a 1,5 euro.

LAMPADINE ALOGENE

Contengono un filamento di tugsteno che viene sigillato completamente in un involucro fatto di materiale trasparente che contiene o bromo oppure iodio anche se in piccolissime quantità. Questi alogeni permettono di aumentare, anche se di poco, la durata delle lampadine oltre che la loro efficienza energetica.
Le lampadine alogene hanno sempre una forma più piccola rispetto alle lampadine tradizionali.
Raggiungono un’efficienza energetica pari a 25 lumen per ogni watt.

Hanno un prezzo di circa 5 o 6 euro a lampadina.

LAMPADINE FLUORESCENTI

Producono luce utilizzano l’elettricità per eccitare del vapore di mercurio. Rispetto alle lampadine tradizionali, quelle fluorescenti consumano meno energia per produrre una maggiore quantità di luce ma presentano delle dimensioni abbastanza ingombranti e per questo il loro uso non si è così diffuso.
Hanno una luminosità pari a circa 45/100 lumen per watt.

Hanno prezzi variabili che per le più economiche partono dai 5 euro.

CFL: LAMPADINE A FLUORESCENZA COMPATTA (DETTE ANCHE A RISPARMIO ENERGETICO)

Sono state pensate per sostituire quelle ad incandescenza e per questo motivo si avvicinano a quest’ultime moltissimo per forme e voltaggio: quelle a fluorescenza hanno quindi un attacco adatto a quasi tutti i tipi di lampade realizzate per le vecchie lampadine. Le lampade a fluorescenza durano più a lungo di quelle ad incandescenza e consumano meno energia ma, come contraltare, hanno un costo più elevato. Il loro principale difetto è quello di contenere mercurio per cui creano qualche problema per lo smaltimento. Hanno una luminosità di circa 60 lumen per ogni watt.

I prezzi mediamente variano dagli 8/12 euro a lampadina.

NEON

Si tratta  di una lampadina a scarica che contiene, peró, una piccolissima percentuale di gas a neon. I neon applicano un altissimo voltaggio (in genere intorno ai mille watt) e questo particolare permette loro di produrre una luce molto brillante. Si chiamano lampade a scarica per il fatto che, la luce, non viene ottenuta attraverso il riscaldamento del filamento (come nelle lampade ad incandescenza), ma attraverso una scarica di migliaia di volt nel tubo.

Le lampade a scarica hanno prezzi molto differenti in base alle diverse tipologie, ma in generale i costi restano medio/alti.

LAMPADINE A LED (LIGHT-EMITTING DIODE)

Sono consideratele lampadine del futuro perchè sono fonti elettroniche che emanano energia tramite il movimento di elettroni all’interno di un semiconduttore e sono prodotti con una vita lunghissima (durano molti anni), non inquinano, non emanano calore e permettono un notevole risparmio. Esistono ormai con gli attacchi più svariati, le più diffuse sono le E27 ed E14.
Hanno una luminosità pari a circa 80-100 lumen per ogni watt.

Si piazzano nella stessa fascia di costo delle lampade fluorescenti compatte con prezzi dai 5 ai 7 euro.

Leggi l’approfondimento sulle lampadine LED per scoprire perché ci fanno risparmiare.

Call Now Button