Quando decidiamo di tinteggiare le pareti di casa le possibilità sono infinite. Sia nel fai da te che con l’aiuto di professionisti. Possiamo affidarci al nostro gusto, ai consigli degli amici e, perché no, alla cromoterapia.

Scegliere una certa tonalità piuttosto che un’altra può influenzare l’attività cerebrale, lo stato d’animo e quindi influire sulla salute? La cromoterapia, la terapia per mezzo dei colori, risponde positivamente a tutte queste domande. E fornisce gli strumenti per agire nel senso del benessere.

IL ROSSO

Effetto sulla mente: Stimolante. In eccesso diventa irritante
Effetto sul corpo: Stimola il fegato; alza la pressione sanguigna; agisce sul senso di appetito

Simbolo di passione e vitalità è un colore che va dosato con attenzione e senza eccessi perché aumenta il livello di energia di una stanza. Nel soggiorno o nella sala da pranzo, il rosso attira le persone e stimola la conversazione.

IL VERDE

Effetto sulla mente: Stabilizzante dell’umore, induce equilibrio 
Effetto sul corpo: Disintossicante, asettico.

Il colore della speranza, invita a rilassarsi e liberarsi dalle preoccupazioni, ma stimola anche la socialità. Adatto ad ogni stanza della casa e scelta ideale per il riposo grazie al suo potere calmante. Le nuances sono molte, ma particolarmente raffinata è la variante salvia.

IL GIALLO

Effetto sulla mente: incrementa l’ottimismo, è antidepressivo, stimola l’appetito
Effetto sul corpo: tonifica il sistema nervoso, favorisce la digestione

Per le sue qualità è ideale per la cucina, regala un sorriso anche nelle giornate grigie perché istintivamente ci porta a pensare all’effetto di un caldo raggio di sole. In piccoli spazi rende le stanze accoglienti, ma non è una buona idea utilizzarlo in modo invasivo. In grandi quantità il giallo tende a creare sentimenti di frustrazione e rabbia. Usiamolo solo per darci la giusta carica di allegria ed energia.

 IL BLU

Effetto sulla mente: Calmante, rilassante
Effetto sul corpo: distende il sistema nervoso

Considerato rilassante perché aiuta a rallentare la respirazione e abbassare la frequenza cardiaca riducendo la pressione, il blu è consigliato per bagni e camere da letto quando nella stanza entra molta luce naturale. Se scelto come colore principale va equilibrato con toni caldi per evitare uno sgradevole effetto freddo.  Per favorire il rilassamento nelle stanze condivise, come salotti e cucine, preferite delle tonalità di blu più calde, come il pervinca, l’azzurro o il turchese, un blu troppo scuro può infatti trasmettere tristezza.

Call Now Button