Il robot rasaerba è un aiuto efficace e comodo per mantenere curata l’erba del proprio giardino.

Abbiamo sempre meno tempo libero e vogliamo dedicarlo giustamente a noi stessi e ai nostri cari. Spesso perciò cerchiamo sostituti tecnologici che ci aiutino nelle incombenze domestiche.

Ad esempio i robot aspirapolvere, che puliscono i pavimenti senza il supporto dell’uomo, o tutti i moderni impianti di domotica per la casa.

Non tutti però sono a conoscenza dell’esistenza dei robot rasaerba, muovendosi autonomamente sul prato, tagliano l’erba lasciandola alla giusta altezza.

Caratteristiche, funzioni e vantaggi.

Sono diversi i fattori che bisogna ponderare quando si valuta un acquisto.

Livello di automazione: i robot possono essere semiautomatici o completamente automatici. La differenza tra i due sistemi sta nel fatto che il robot automatico, una volta scaricata la batteria, riesce a raggiungere da solo la stazione di ricarica. Nel semiautomatico invece è necessario il nostro intervento manuale.

Grandezza del prato: questo parametro fa la differenza tra un modello e l’altro. In funzione dell’ampiezza del giardino, si sceglierà un modello più o meno potente.

Pendenza: spesso si sottovaluta questo fattore, ma non tutti i robot rasaerba sono poi in grado di camminare anche sulle pendenze. Queste informazioni sono comunque facilmente reperibili al momento dell’acquisto.

Quali sono i principali vantaggia nell’utilizzare un robot tagliaerba?

Innanzitutto la comodità di poter delegare il lavoro ad un macchinario. Il funzionamento è semplice, basta impostare il programma e poi il robot farà tutto da sè. L’unica accortezza è installare un filo perimetrale che delimiterà il raggio d’azione del robot. In alcuni casi questo passaggio viene effettuato da un tecnico. Alcuni robot inoltre possono essere anche comandati a distanza, mediante telecomando o smartphone.

Non è assolutamente pericoloso nè per i bambini nè per i nostri amici a quattro zampe. Esistono difatti speciali sensori che intuiscono la presenza di persone e animali, così come di alberi o vasi da giardino. Alcuni modelli prevedono anche sensori per la pioggia: in questo modo potremo decidere se farli azionare o meno in tali casi.

L’erba tagliata non va raccolta: il robot si aziona in automatico più volte nel corso della settimana. Questo implica innanzitutto una riduzione della quantità di erba tagliata, essendo minima la crescita. Oltretutto diventa anche un modo ecologico e naturale per fertilizzare il terreno, in quanto l’erba resta a contatto con il suolo e lo arricchisce di sostanze nutritive.

Il prato è più fitto ed omogeneo. Il taglio frequente irrobustisce e fortifica gli steli d’erba e danneggia le erbacce a foglia.

Non è rumoroso: se lo azionate in piena notte, non arrecherà disturbo al vostro sonno o a quello dei vicini. Valutate la programmazione diurna se invece di notte avete degli impianti di irrigazione automatica.

Husqvarna, per la primavera 2018, propone in offerta otto robot tagliaerba per prati da 600 a 5.000 mq e in grado di superare pendenze fino al 45%.

Call Now Button